Cominciò un cacciatore nomade arabo qualche migliaio di anni fa, ad avere per primo l’idea di usare un paio di rametti e di attorcigliarci sopra un filo per lavorare una specie di tessuto; lo proverebbe l’analogia delle maglie con i nodi scorsoi delle trappole primitive che a quei tempi si usavano per prendere gli animali. Qualcuno, agli albori dei tempi, in Arabia volle provare a tosare un montone, filarne il vello e intrecciare il filo con i bastoncini. E fu la maglia.